Psicologi

Ξ Aggiungi il tuo commento

Psicoterapia Per Le Dipendenze Tecnologiche Zona Appia Tuscolana – Centro Aletheia

posted by marco
Attivita visualizzata 39 volte
 

Psicoterapia Per Le Dipendenze Tecnologiche Zona Appia Tuscolana, Centro Aletheia, si occupa di Psicoterapia per le dipendenze tecnologiche zona Appia Tuscolana.

Dott.ssa Chiara Iannello

Dott.ssa Claudia Orrù

Le dipendenze patologiche comprese nel Manuale Diagnostico per i Disturbi Mentali ( Dsm V) riguardano non solo le dipendenze da assunzione di sostanze e famaci ma anche le dipendenze comportamentali descritte come New Addictions.

Ad oggi tra le New Addiction è indicata soltanto la ludopatia.  L’ Internet Addiction (IAD) o la Dipendenza da Internet, rientrano, invece nella terza sezione del Dsm V dove sono presenti quelle condizioni che richiedono ulteriori studi prima di essere classificate definitivamente come disturbi. Gli studi e le ricerche compiute mettono in luce la larga diffusione e la problematicità di tali dipendenze comportamentali e verranno inserite, verosimilmente, nella prossima edizione del Dsm. In gran parte dei casi, la dipendenza si riferisce a comportamenti ritenuti legali (es., gioco d’azzardo, uso dello smartphone, internet, videogiochi, ecc.), nonostante le conseguenze sono spesso devastanti per la vita psicologica e sociale della persona. Le “new addiction” presentano una fenomenologia simile a quella della dipendenza da sostanze. Si hanno, infatti, sintomi di astinenza e tolleranza, incontrollabilità del comportamento, preoccupazioni e deterioramento delle relazioni sociali. L’attività di diagnosi è volta ad individuare la presenza di una o più forme di dipendenza patologica, nonché la possibile presenza di altri disturbi psicologici e disturbi di personalità. L’obiettivo è orientare la persona al miglior percorso terapeutico secondo il principio dei trattamenti “evidence-based”.

Solo grazie all’approfondimento dei meccanismi psicologici che sostengono le dipendenze da sostanze o comportamentali possono essere sviluppati percorsi di cura che garantiscano le maggiori probabilità di successo. La dipendenza tecnologica riguarda la tv, il computer, internet, videogiochi e cellulare.

l’Internet addiction è caratterizzata da un investimento significativo  di tempo e di energie psico-fisiche trascorse nella rete creando cosi delle lacune e compromissioni  negli ambiti della vita personale e relazionale,  lavorativo, scolastico e familiare.

Gradualmente si può assistere ad una chiusura e ad un ritiro relazionale  sociale laddove la costruzione di un mondo alternativo e virtuale diviene il proprio mondo a discapito di quello reale.

Attraverso Internet, in definitiva, è possibile fuggire dalla vita reale, provare un senso di onnipotenza, connesso con il superamento di ogni limite personale e spazio temporale dove purtroppo scompare e alleggia un senso di annichilimento e di perdita di sé.

Esistono vari tipi di dipendenza tecnologica

• Cellulare: il cellulare ha determinato nuovi stili comunicativi (sms, mms, videochiamate), può essere usato dovunque, in ogni momento, quindi annulla la separazione come un prolungamento di sé. Si accentua il controllo dell’altro e scompare la presenza di sé nel presente.

• Internet (IAD): Internet Addiction Desorder, ormai da diversi anni sta emergendo come l’inadeguato utilizzo della rete possa indurre una situazione di dipendenza psicologica con conseguenti danni psichici e funzionali per la persona.

Questi sono i principali sintomi che caratterizzano l’Internet Addiction Desorder:

1. bisogno di trascorrere un tempo sempre maggiore in rete per ottenere soddisfazione;

2. marcata riduzione di interesse per altre attività che non siano Internet;

3. sviluppo, dopo la sospensione o diminuzione dell’uso della rete, di agitazione psicomotoria, ansia, depressione, pensieri ossessivi su cosa accade on-line, classici sintomi astinenziali, defit di attenzione;

4. necessità di accedere alla rete sempre più frequentemente o per periodi più prolungati rispetto all’intenzione iniziale;

5. impossibilità di interrompere o tenere sotto controllo l’uso di Internet;

6. dispendio di grande quantità di tempo in attività correlate alla rete;

In rete si possono svolgere varie attività:

• Cyber-Relation Addiction (dipendenza da relazioni virtuali): il bisogno di creare relazioni sia amicali, sia affettive con persone attraverso mail, chat e foto.

• Computer Addiction: si riferisce alla dipendenza da giochi virtuali interattivi (MUD), dove i giocatori nascondono la loro vera identità.

• Videogiochi: possono rappresentare un modo per scappare dalla realtà utilizzando il mezzo elettronico per viverne un’altra, percepita come meno faticosa e più gratificante.

L’ adolescente è particolarmente esposto al rischio di un uso nocivo dei dispositivi elettronici, in particolare quando il suo contesto relazionale è carente e la comunicazione in famiglia è scarsa; i possibili danni sono: tendenza all’introversione, evasione dalla realtà, isolamento, identificazione con i protagonisti, scarso rendimento scolastico, attivazione di comportamenti violenti; sul piano fisico l’utilizzo prolungato e ripetuto dei dispositivi elettronici porta a disturbi correlati con le posture scorrette che i giocatori assumono, con l’assenza di movimento, con i gesti stereotipati ripetuti sui comandi di gioco, con l’osservazione prolungata dei display. I sintomi fisici più correntemente riscontrati sono l’affaticamento della vista, le allucinazioni visive, deficit di attenzione, le tendiniti, il dolore alle articolazioni e al collo e non stupisce che vi sia una relazione tra la tendenza all’obesità e l’utilizzo eccessivo dei videogiochi, che costringono i ragazzi a rimanere ore intere seduti o sdraiati.

I percorsi di cura sono differenziati e personalizzati a seconda della fascia d’età del soggetto. E’ presente  un’equipe multidisciplinare composta  da psicologo, psichiatra e neuropsichiatra. Per gli adulti sono predisposti dei percorsi di psicoterapia individuale e di gruppo.

Nella fase dell’età evolutiva sono previsti percorsi di psicoterapia individuale e familiare oltre ad interventi di psicoeducazione.

Il Centro Aletheia si occupa di Psicoterapia per le dipendenze tecnologiche zona Appia Tuscolana.

Dott.ssa Chiara Iannello

Dott.ssa Claudia Orrù

Seguici su –> Facebook

Centro Aletheia, Psicoterapia Per Le Dipendenze Tecnologiche Zona Appia Tuscolana

Contattaci tramite il form sottostante:



Indirizzo: Via S. Remo, 300182 Roma RM Via 24 Maggio, 1 00060 Riano RM

Telefono: 0669369798 328 9634971 ( Dott.ssa Chiara Iannello ) 3493188285 ( Dott.ssa Claudia Orrù )

Sito web: https://www.centroaletheia.it/

Aggiungi una risposta

Seguici anche su:

Advertising

Categorie:

Cerca in questo sito

  • Business recenti
  • Commenti
  • Tags

FB Like Box

Vi consigliamo:


Assistenza Caldaie Roma – Assistenza Climatizzatori Roma

Spazzacamino Roma

Cerchi uno Spazzacamino a Roma serio ed affidabile clicca nel link che trovi qui sotto
Spazzacamino Roma
Copyright 2011 - 2015 by SOLUTION GROUP COMMUNICATION
Privacy - Richiesta cancellazione dati

Ottimizzato per: